Elenco dei Dipartimenti collegati alla Scuola

Dipartimenti collegati


Dipartimento di Filosofia (dismesso)

Il Dipartimento di Filosofia è attivo dal 1 gennaio 1994.Esso è stato istituito come Dipartimento atipico, ma con il tempo il numero dei docenti è notevolmente aumentato. Attualmente fanno parte del Dipartimento 10 docenti ordinari, 4 docenti con la qualifica di associato,9 ricercatori. Sono inoltre presenti in dipartimento diversi docenti con funzione di supplente Il dipartimento di filosofia gestisce dal 1994 il Corso di Dottorato di Ricerca in Filosofia. attualmente i cicli attivi sono 3  
Dipartimento di Psicologia e Antropologia culturale (dismesso)

 
Dipartimento di Scienze dell'Educazione (dismesso)

 
Dipartimento Scienze Umane

Specificità: Filosofia; filosofia e scienza politica; pedagogia; psicologia. Studio del pensiero filosofico e politico; studio della cultura educativa; studio dei processi psicologici. La ricerca filosofica nelle diverse epoche storiche e culturali e nei diversi ambiti tematici. Analisi teoretica e storica delle esperienze educative, ricerca empirica nei vari campi dell’educazione e della formazione. Prospettive teoriche e ricerca empirica sulle componenti soggettive e sociali di atteggiamenti, comportamenti, processi di comunicazione e di costruzione di conoscenza. Al dipartimento afferiscono i docenti e i ricercatori dei seguenti macrosettori: (a) 11/D: FILOSOFIA (b) 14/A: TEORIA POLITICA (c) 11/E: PEDAGOGIA (d) 11/F: PSICOLOGIA (da /F1 a /F3). Tali settori risultano collegati tra loro da una prospettiva centrata sul dialogo tra saperi teorici ed empirici in ordine a diversi ambiti della cultura e dell’esperienza umana. Ciò è reso evidente dalle declaratorie nel modo che segue. Per quanto riguarda l’ambito della filosofia, il SSD 11/D1 propone un'idea di ricerca come confronto critico con esperienze culturali e discipline diverse, in cui la filosofia "si pone come interlocutrice di vari saperi, con l'obbiettivo di favorire l'approfondimento critico e l'interpretazione delle conoscenze". L’ambito della filosofia della scienza promuove la riflessione epistemologica, studiando le “connessioni tra ricerca filosofica e conoscenza scientifica” in diversi ambiti (11/D2). La filosofia morale studia l'agire dell'uomo nella sua dimensione morale, etico-sociale, politica e l'etica della comunicazione (11/D3). L’estetica intreccia la riflessione filosofica con pratiche e saperi artistici (11/D4). La filosofia del linguaggio studia “le diverse modalità e articolazioni che l'indagine sul linguaggio può assumere; affronta il ruolo che la dimensione linguistica riveste nel contesto di altri ambiti significativi dell'esperienza umana” (11/D4). Le storie della filosofia studiano la genesi e lo sviluppo storico del pensiero, “individuandone teorie, proposizioni e risultati in contesti socio-culturali definiti cronologicamente o individuati in rapporto a specifici orientamenti teorici” in diversi ambiti storico-culturali (11/D5). Il macrosettore 14/A-Teoria politica ha per oggetto lo studio e la ricerca sui diversi aspetti della problematica politica secondo due prospettive, una eminentemente teorica (14/A1: filosofia politica) e un’altra seguendo il modello delle scienze empiriche (14/A2: scienze politiche). Le scienze pedagogiche hanno come oggetto di ricerca le teorie dell’educazione e le esperienze educative considerate in una prospettiva temporale e spaziale, e si articolano come segue: ricerche di tipo “teoretico-fondativo ed epistemologico-metodologico”; ricerche empiriche “sulle attività educative connesse ai cambiamenti culturali e degli stili di vita e sulle implicazioni educative dei nuovi fenomeni sociali e interculturali” (11/E1); studi a carattere storico sul pensiero, le istituzioni e le pratiche educative (11/E1); ricerche a carattere applicativo e pragmatico che riguardano la didattica, le tecniche e le tecnologie educative a servizio dell’integrazione delle differenze (11/E2); studi e ricerche “con impostazione sperimentale, relative alla valutazione delle competenze e dei rendimenti scolastici e dei processi di formazione, (…) alla progettazione e alla valutazione degli interventi nei sistemi scolastici” (11/E2). Per quanto riguarda l’ambito psicologico, il settore 11/F1 (psicologia generale, psicobiologia e psicometria) si interessa all’attività scientifica e didattico-formativa nei campi che hanno le competenze relative all’organizzazione del comportamento e delle principali funzioni psicologiche, includendo gli studi da un lato della coscienza, della personalità e dell’intelligenza, dall’altro dei correlati biologici, 12 fisiologici e neuropsicologici del comportamento, nonché le competenze caratteristiche della psicometria, attinenti alle teorie e alle procedure di misura nelle scienze psicologiche. Il settore 11/F2 (psicologia dello sviluppo e dell’educazione) promuove attività scientifica e didattico-formativa nel campo dello sviluppo delle competenze cognitive, linguistiche, sociali, affettive e relazionali e dei processi che lo determinano in una prospettiva ontogenetica che include l’intero arco della vita. Infine, il settore 11/F3 (psicologia sociale, del lavoro e delle organizzazioni) include le discipline volte a comprendere i fenomeni sociali, culturali, organizzativi ed economici, assumendo come punto di vista lo studio dei processi psicologici e relazionali che a diversi livelli influenzano il sistema delle rappresentazioni, cognizioni, emozioni, motivazioni ed azioni nei diversi sistemi e contesti di vita. 
Inizio pagina